Il portale di Acquaviva

Acquaviva delle Fonti e le falde acquifere

Acquaviva delle Fonti è un comune in provincia di Bari.

Ha una popolazione di 21.613 abitanti ed una superficie di circa 131 km², il comune si trova a metà strada tra la riviera adriatica e il golfo di Taranto, ad un'altitudine media di 300 metri sul mare.

Il suo nome gli e' stato affidato pensando alla falda acquifera che scorre nel sottosuolo. E' conosciuto per la Cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti e l'Ente Ecclesiastico Ospedale Regionale Francesco Miulli, esso e' uno degli ospedali più grandi della Regione Puglia del Sistema Sanitario Nazionale.

Dall 2006 L'Ente Ecclesiastico si è trasferito nella nuova sede in località Curtomartino.

Gli antichi feudatari che guidarono la città, nel darle questo nome vollero far riferimento alle acque sotterranee poichè fonte di benessere e di prosperità per il paese.

Prima dell'Unità d'Italia il paese veniva chiamato Acquaviva, ma, visto che in Italia esistono altri 9 città con questa denominazione, spesso ci si confondeva. Per questo motivo nel 1861 fu emanato un decreto che impose ai comuni aventi uguale denominazione di cambiar nome o di aggiungere una caratteristica che consentisse la distinzione. Fu nel 1861 che Acquaviva prese il nome di Acquaviva delle Fonti.